SIT-IN A TUTELA DELLA COSTITUZIONE, E’ POCO

Commenti

Sabato in tante città italiane si scenderà di nuovo in piazza, in difesa della costituzione, lo ha voluto il popolo viola, ma più fortemente lo desidera una coscienza civile generale che vive soffocata da altre necessità, arrivare a fine mese, trovare un lavoro, difendersi dalla cassa integrazione.

Dopo il Nobday è una nata una rappresentanza fissa che ha la volontà di dire basta, il popolo viola, cittadini che non possono più tollerare le ingiustizie, che non fanno parte della casta, che hanno detto ” Se sono di destra o di sinistra non mi interessa io l’impunità nello Stato non ce la voglio” che a mezzi zero hanno trovato le risorse, la buona volontà per costituire un gruppo funzionante, un sistema autonomo che non disdegna l’aiuto della politica; ma non sono aiuti di baratto, il movimento viola resta apartitico perché rappresenta la costituzione, il volere di ogni cittadino democratico al di là delle ideologie, delle posizioni politiche.

Nel dire che la legge è uguale per tutti, nel pretendere che Berlusconi si dimetta perché indagato, nell’opporsi alle infiltrazioni della mafia nello Stato, non c’è da essere di sinistra o di destra, c’è da essere onesti cittadini con una presa di coscienza naturale. E’ un concetto di una facilità infantile, ma Bersani prima del NoBday ha avuto la spudorata idea di dire “Noi non abbiamo bisogno di lezioni di antiberlusconismo”.

Il giorno dopo la manifestazione la questura di Roma diffuse cifre false sulle adesioni alla manifestazione contro il Premier, perché? Perché la polizia è controllata dal governo, perché c’è un governo mediatico, perché c’è la nuova P2 e tutto ciò non si nasconde dietro un dito, anzi si vede spudoratamente. Parlare di sit-in in difesa della costituzione è poco.

L’indignazione dei cittadini che si respira nell’aria è un sentimento crudo, velato dai ghigni delle persone, dalle frasi da abbandono posto barca: ” Io non so più cosa dire…fosse per me ne andrei dall’Italia, ma perché non se ne vanno loro?” Parlare di sit-in in difesa della costituzione dopo che il processo breve è passato al senato, è poco. L’immunità parlamentare, di nuovo? Con la direzione del governo collusa con le mafie, Cosentino, Dell’Utri, Cuffaro e chi più ne ha ne metta, dopo tangentopoli, oggi, dove l’Italia è indicata come uno dei paesi con il più alto tasso di corruzione politica? Imbavagliare il web? Con un conflitto d’interessi senza uguali al mondo, con il dominio di governo dell’informazione a livello di regime totalitario. Ma gli italiani non sono fessi, hanno altro da pensare forse questo sì, loro pensano alla crisi, pensano di stare attenti perché con il processo breve giustizia non ne avranno più, pensano a frugare su internet che forse una notizia vera la trovano, pensano a trovarsi un lavoro, a mantenere una famiglia nella legalità. Poi ci sono italiani che la giustizia con il processo breve andranno a chiederla alle mafie, come si faceva 20 anni fa, più o meno lo recita il padrino ” Quei bastardi hanno violentato mia figlia, Don ci pensi lei” Ecco cosa succederà andremo alla deriva, e veramente qualcuno ci porterà sull’orlo della “guerra civile”, ma sarà colui che quelle parole le ha pronunciate con tanta disinvoltura. Parlare di Sit-in a tutela della costituzione è poco, quando c’è in programma di portare l’accusa sotto il controllo del governo, separare i PM dalla magistratura, impunità di stato. E’ sempre poco dopo quasi 30 leggi ad-personam, dopo lo scudo fiscale che ha costituito la lavanderia Italia per pulire i soldi delle mafie con tanto di proroga, è sempre poco dopo che si riabilita Craxi eroe, corrotto e morto latitante. E’ anche poco, dire basta.

AGC

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...