Il Papa ai Vescovi irlandesi: “Pedofilia crimine odioso”

Notizie, Stato non laico


di Andrea G. Cammarata

Pedofilia e abusi sessuali continuano a sconvolgere l’Europa. Questa volta non si tratta di una delle tante reti di pedofili operanti nella pedopornografia, o di qualche padre di famiglia che abusa sui propri figli. Si parla di sacerdoti irlandesi che per decenni hanno violato sessualmente centinaia di bambini e ragazzi, abusi di ogni genere, punizioni corporali, umiliazioni.

Oggi in Vaticano, al termine di un summit di due giorni con i Vescovi dell’isola britannica, il Papa ha lanciato il suo monito: “L’abuso sessuale contro bambini e i ragazzi, è non solo un crimine odioso, ma un peccato che offende Dio e ferisce la dignità della persona umana creata a sua immagine”. Durante l’incontro, che ha visto partecipare anche la curia romana, il Papa ha chiesto “passi concreti tesi e portare sollievo a coloro che sono stati abusati, incoraggiando un rinnovo della fede in Cristo e recuperando la credibilità morale e spirituale della chiesa”.

Quello del Papa è un intervento chiaro  in un momento di crisi di fede generale amplificato dagli scandali che hanno coinvolto la chiesa. Un segnale decisivo rivolto sia ai credenti, sia all’ordine ecclesiastico, ordine che il pontefice ha esortato, perché costituisca una nuova morale più schietta nei seminaristi e nei preti che sono già stati ordinati.

Benedetto XVI si è anche riservato di diffondere in Marzo una lettera pastorale nella quale prenderà provvedimenti concreti per affrontare il tema dello scandalo dei preti pedofili in Irlanda. La diocesi di Dublino resta in crisi, tante sono le denunce delle vittime e le inchieste governative che la stanno coinvolgendo. Ai vescovi della cattolicissima Irlanda non è rimasto che chinare il capo, senza nascondere che è una situazione “seria” e ammettere le loro responsabilità davanti al Papa, il quale, da quanto si legge nel comunicato del Vaticano, li ha invitati a “affrontare i problemi del passato con determinazione e risolutezza, e affrontare la crisi presente con onestà e coraggio”.

(Ultima revisione 19/03/2011)

Articolo pubblicato su Dazebao.org

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...