Italia & Europa. Una settimana pulita, di energia sostenibile

Sporco mondo

di Andrea G. Cammarata

“La visione a lungo termine della politica energetica dell’Europa e’ centrata sulla decarbonizzazione e la crescita ‘verde’. L’efficienza energetica e le fonti rinnovabili possono costituire dei fattori potenti di trasformazione economica e contribuire a fornire una visione positiva e piu’ intelligente alla societa’ del futuro” Così Guther Oettinger, Commisario europeo per l’energia, è intervenuto oggi all’apertura della settimana dell’energia che si terrà a Bruxelles.

La settimana belga, che si chiuderà il 26 marzo, prevede 90 appuntamenti unici, dove parteciperanno secondo la commissione 3,500 persone nell’ambito della lotta agli idrocarburi, per un’Europa più ecologicamente sostenibile. Oettinger che aveva già spiegato quanto l’Ue prenda sul “serio” la questione green economy,  ha sottolineato anche ” Che è arrivato il momento per dare impulso ad una politica energetica Ue basata sulla decarbonizzazione”

Iniziative collaterali, sono già in corso in tutta l’Unione Europea. In Italia, contestualmente,si è cominciato già Sabato, da Torino, dove si è tenuta una conferenza “Muoversi senza polluzioni”, con la presentazione di un nuovo prototipo di bici-sharing, e si è parlato anche dei punti-bici in città che permettono di usufruire gratuitamente del mezzo di trasporto più ecologico al mondo. Il dibattito si è avviato poi sulle misure di restrizione del traffico, e sugli incentivi per pruomovere una mobilità sostenibile.

Sul fronte opposto, a Treviso, parola al biogas, un sistema alternativo per creare energia pulita attraverso residui organici, dunque: “Energia elettrica per 2mila famiglie da una stalla”. Succede così, che grazie alla stalla di Monastier si produca energia elettrica per 2mila famiglie attraverso il biogas.

Giù, vicino Roma, si è tenuta Ostia in bici, un particolare riguardo all’energia rinnovabile, con il patrocinio dell’agenzia Mobilità di Roma. Altro versante, quello di Pescara, dove si è parlato di “Percorsi di pianificazione sostenibile in borghi e centri dell’Abruzzo”.

Oggi è stata la volta di Caragute (Mi), il progetto” Co2ntare”, sarà presentato dal comune per introdurre uno studio sulle emissioni di anidride carbonica e l’intervento del pubblico-privato. Nello stesso momento, nella città di Pinocchio, a Collodi, potrete ammirare 6 giganti manifesti con oggetto il riciclaggio di materie prime. Oggi Napoli, invece, sarà orientata sulla certificazione energetica edilizia.

Il 24 Marzo si ritorna a Roma con un rapporto tra energia sostenibile e i Green Jobs. Non sarà da meno Pesaro-Urbino, “la provincia del sole e del vento”, il presidente della provincia inaugurerà un impianto fotovoltaico da 98 Kw. Idrogeno, per le Puglie, dove a Taranto, dal canto suo, sarà la primavera dell’energia con uno studio dell’economia dell’idrogeno nell’Adriatico. A Perugia, il 25 marzo, sarà la volta dei fisici dell’università della città, che promuoveranno il primo Micro Energy-day in Italia, per descrivere quello che viene chiamato il “Middle World” che governa alcuni strani processi che possono diventare sorgenti di energia pulita.

Il giorno della chiusura dei lavori di Bruxelles, il 27 marzo, a Reggio Emilia, nell’ambito dell’ “Energy Day”, avverrà una raccolta dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), per riciclare materie prime importanti come rame, ferro e acciaio.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Un pensiero su “Italia & Europa. Una settimana pulita, di energia sostenibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...