Allerta Camorra per il voto in Campania

Non baciamo le mani

Share

Di Andrea G. Cammarata

C’è tensione in Campania, la camorra sta tramando per conquistare voti e aumentare il suo potere in politica. Intanto domani saranno 5 milioni i campani chiamati al voto, e si prevedono non poche difficoltà.

A Napoli, dove voteranno 2,5 milioni di campani, la prefettura ha annunciato in una sua nota apparsa ieri, che il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica controllerà i seggi, perché -si legge nella nota-  “dopo aver analizzato i casi specifici già segnalati, è stata rilevata una situazione di tensione generale in ordine a forme di pressione su candidati ed elettori e al pericolo di brogli”. Sul territorio verranno disposte le forze dell’ordine, che saranno impegnate nel controllo della regolarità degli scrutini con azioni di “prevenzione” e di “repressione”. Le amministrazioni comunali e i presidenti di seggio invece concerteranno le indicazioni della prefettura per la tutela del voto, e avranno il dovere di rispettare “scrupolosamente” le regole del sistema elettorale, nonché di prestare “massima attenzione” durante le operazioni di scrutinio.

Molti saranno anche i “difensori del voto” senza divisa, i civili impegnati a salvaguardare la regolarità delle elezioni presso i seggi. Repubblica.it riporta l’esempio della squadra, composta da 5mila “sentinelle”, del parlamentare del Pdl Nicola Formichelli,  il quale ha spiegato al giornale come queste “sentinelle” “agiranno per evitare irregolarità, e saranno coordinati da una task-force in stretto contatto con i vertici del partito e con i parlamentari. Saremo pronti ad intervenire con gli strumenti che la legge mette a disposizione, in qualsiasi momento ed in tutta la regione Campania, per verificare che tutto si svolga in maniera regolare”. Altre squadre di difensori della legalità sono state organizzate dal segretario regionale Francesco Borelli e da Salvatore Ronghi (consigliere comunale ancora in forza al Mpa), anch’esse avranno un filo diretto con le forze dell’ordine.

Segnalazioni inquietanti a riguardo di brogli elettorali giungono anche dal dossier sul voto di scambio in Campania, presentato alcuni giorni fa da Paolo Ferrero, candidato governatore della regione. A Pomigliano, il comune per il quale era stato richiesto lo scioglimento per infiltrazione camorristica nel 2005, si parla di brogli del Pd per conquistare voti; nella piazza centrale di Pomigliano, un comitato elettorale del Partito Democratico avrebbe infatti ritirato curriculum di giovani in cerca di lavoro, facendo promesse di collocazione in Fiat presso lo stabilimento di Pomigliano, e in aziende partecipate dal comune campano.

Il dossier pone l’allerta  anche sulle moltissime segnalazioni di compravendita di voti a Napoli e provincia. Il metodo “classico” attuato dal sistema criminale per la commercializzazione dei voti – si legge nel dossier- consiste nell’acquisto di pacchetti di voti nei quartieri poveri. Ora si sta assistendo ad un fenomeno tutto nuovo, costituito da gruppi organizzati che offrono un servizio integrale per il buon fine del broglio elettorale. Fra i servizi offerti ci sono la gestione dei manifesti elettorali e la distribuzione dei volantini, l’acquisto voti e la garanzia di opere di persuasione, anche direttamente davanti ai seggi, sulla scelta del votante; a ciò si aggiunge il monitoraggio del flusso degli elettori per scovare gli astenuti, i non votanti che saranno poi ricercati all’uopo, e convinti a votare il candidato prescelto dalle organizzazioni criminali.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...