Belgio, il burqa solo a carnevale

Notizie

Share

Di Andrea G. Cammarata

Nessuno circoli a volto coperto, è vietato, religione o non religione, la sicurezza è da intendersi prioritaria alle libertà personali. Il Belgio oggi, giocando di scarto, ha anticipato tutti gli altri Paesi e ha dato segnali chiari sull’interdizione del burqa, l’abbigliamento tradizionale afgano che nasconde interamente il volto delle donne, e del niqab, un velo parziale.

All’unanimità della Commissione dell’Interno della Camera belga è stata votata una proposta di legge che mira a proibire il “porto” di abbigliamenti che possano nascondere l’identità di una persona negli spazi pubblici. “Porto”, come porto d’armi…E ancora una volta la politica dona priorità a una latente insicurezza terrorismo, a sfavore di quella che dovrebbe essere l’integrazione di migranti che hanno usi e costumi diversi.

Ma ci sono opinioni divergenti, un musulmano ritiene a dir poco oscena una donna in minigonna o in topless in un luogo pubblico, un politico vede una donna vestita e coperta integralmente come una minaccia per la sicurezza pubblica, d’altronde chissà quante bombe potrebbe celare quel burqa.

Le pene per chi si azzardasse a circolare con il burqa sono salate: multa da 25 a 250 euro, o reclusione fino a 7 giorni. Tuttavia la proposta di legge prevede delle eccezioni, a volto coperto si potrà circolare durante manifestazioni festive, come il carnevale, e qualora regolamenti interni del lavoro lo consentano. Quindi amanti di Zorro o di Spider Man non preoccupatevi, in Belgio non vi sarà alcuna limitazione al vostro diritto di travestirvi a carnevale; per ciò che concerne invece le fedeli di religione musulmana non resterà che approfittare del lungo carnevale belga, quello dei 900 Gilles di Binche, allora le fedeli musulmane potranno onorare il proprio credo e i propri abbigliamenti tipici religiosi, ma dovranno subire la beffa della Camera belga.

C’è da aspettarsi se fra un po’ le grandi democrazie dell’Occidente non privino addirittura anche il diritto di farsi crescere la barba, che come sanno tutti, copre parzialmente il volto. Anche l’usanza dei rasta di portare i dread-lock sarà da eliminare, forse perché i santoni di Sciva nei loro grovigli partoriti da un fertilissimo cuoio capelluto, ci nascondono l’haschisch.

Quale reale terrore incuta il burqa, da precedere altre priorità politiche fondamentali come ad esempio la crisi, comunque non è ben chiaro. Ci sono opinioni femministe, a protezione della “dignità della donna”,  Corinne de Permentier, politica belga, sostiene che il disegno di legge “liberi la donna da un fardello”, opinioni democratiche, il divieto del velo secondo alcuni deputati belgi rispetterebbe i “principi democratici fondamentali”. E poi vi sono opinioni machiste, Denis Ducarme, altro politico fiammingo, ha sottolineato come il voto odierno costituisca “un segnale molto forte per i musulmani”. Della serie: voi arrivate come vespe a invadere il nostro Paese, e noi vi diamo segnali molto forti. Poco importa dunque la primaria questione: identificazione di un volto in un luogo pubblico, molto più seria è invece quella secondaria: “il Belgio è il Paese mio, moschee e burqa del paese tuo…”

La faccenda tolleranza Islam abbraccia molti paesi europei, la Svizzera recentemente tramite referendum ha detto no alle moschee nel proprio territorio, in Danimarca l’uso del burqa è stato limitato in luoghi pubblici, l’Olanda e l’Austria sono sullo stesso passo, come anche la liberissima Inghilterra. In bilico resta la Francia, che il mese scorso ha rigettato un disegno di legge che prevedeva il divieto assoluto del porto del velo integrale. In Italia dal 1975 c’è già una legge che vieta di coprirsi interamente il volto  nei luoghi pubblici, e poi noi abbiamo la Lega Nord, non c’è pericolo.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...