Cina, i dispersi della miniera battono colpi attraverso i tubi

Notizie

Share

di Andrea G. Cammarata

Cina. Ci sono speranze di vita per 153 minatori cinesi rimasti intrappolati nelle cavità della miniera di carbone situata nella provincia dello Shanxi a nord della China, una fonte ufficiale lo ha annunciato questo venerdì pomeriggio.

Secondo quanto rivelato dal China Daily, il quotidiano cinese in lingua inglese, Pen Zengwu, capo dell’ufficio geologico provinciale,  ha detto che i soccorritori hanno sentito battere sui tubi della miniera circa alle 14.15 del pomeriggio (ora locale). Il rumore provocato della percussione dei tubi  esercitata dai dispersi, ha messo in allerta i soccorritori che hanno cominciato a trivellare  il suolo, producendo dei buchi attraverso i quali è stato fatto passare cibo e acqua per i dispersi.

Le squadre di soccorso stanno facendo il possibile per salvare i superstiti in una “lotta contro il tempo”, riferiscono i media locali. Intanto sono state disposte delle pompe idrovore in grado di prosciugare l’allagamento interno alla miniera alla velocità di 450 metri cubi di acqua all’ora.

Dichiarazioni giungono anche dal capo cantiere della miniera, Sun Shouren, che riferendosi alla “China Central television”, ha assicurato che “pompare l’acqua è al momento il modo migliore per tentare di salvare la vita agli operai intrappolati”.

I dispersi sopravvissuti potrebbero trovarsi in quelle 9 piattaforme della miniera situate sopra il livello dell’acqua, dove sarebbe stato avvistato il corpo di uno dei minatori, lo riferisce l’Ansa.

L’allagamento della miniera di Wanagjialing è avvenuto 5 giorni fa a causa di una inondazione,  coinvolti nell’allagamento furono i 261 minatori impegnati nel corso di lavori di costruzione dell’impianto. 108 di loro riuscirono a mettersi in salvo. I restanti dispersi sono soprattutto migranti provenienti dalle province cinesi limitrofe.

La regione dello Shanxi è una delle aree maggiori deputate all’estrazione del carbone, ma il livello di sicurezza dei lavoratori cinesi è ai minimi livelli, solo lo scorso anno sono stati 2.631 gli operai morti a causa di incidenti sul lavoro.

In queste ore altre nove persone sono rimaste uccise in un altra miniera di carbone dello Shanxi a causa di un incendio. E’ il terzo incidente letale delle miniere cinesi avvenuto in pochi giorni, che si aggiunge a quello recente, nella provincia di Henan, dove 20 persone  sono rimaste uccise da un’esplosione di grisù.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...