Irlanda del Nord: esplode autobomba vicino sede 007 brittanici

Notizie

esplosione a Belfast

Share

di Andrea G. Cammarata

Autobomba nell’Irlanda del Nord. L’attentato è stato rivendicato da Militanti repubblicani facenti parte della Real Ira (Real Irish Repubblican Army), che poco tempo dopo l’esplosione ne hanno dato annuncio alla stampa locale.
L’attentato dinamitardo è avvenuto alle 24.34 (ora locale) a nord di Belfast vicino Palace Barracks, sede del quartier generale dell’intelligence brittanica, esattamente nella zona di Hollywood, Co down.
L’esplosivo è stato collocato dentro un taxi che sarebbe stato abbandonato nella zona proprio dall’autista, un tassista di Belfast sequestrato dai militanti per due ore e costretto a condurre l’autobomba fino al luogo dove è esplosa. Solo un anziano, che si trovava nei pressi della sede provinciale dei servizi segreti britannici al momento dell’esplosione, è rimasto ferito.
Un portavoce della polizia irlandese ha descritto i momenti prima dell’esplosione: “Il taxi-driver è uscito dalla macchina e ha urlato è una bomba, una bomba! Quando abbiamo cominciato a evacuare l’area, è esplosa”.
Il momento dell’esplosione era stato programmato per avvenire contestualmente con la sigla del passaggio dei poteri di polizia e giustizia da Londra a Belfast, un passaggio storico avvenuto alla mezzanotte (locale),  dopo 38 anni di controllo da parte di Westminster.
In Parlamento oggi sarà nominato anche il nuovo ministro della Giustizia, che con ogni probabilità sarà il leader del partito Alliance, David Ford; si è espresso così, con la stampa locale, a riguardo degli attentati: “Penso che non ci siano dubbi loro (i dissidenti) tenteranno in futuro di fare altri atti simili nell’Irlanda del Nord”. Parole di condanna giungono dal segretario di Stato per l’Irlanda del Nord Shaun Woodward ” La transizione democratica -dei poteri giudziari- è in completo contrasto con l’attività di pochi criminali che non accettano la volontà della maggioranza del popolo dell’Irlanda del Nord”. Anche il primo ministro Peter Robinson ha duramente condannato l’attacco, tuttavia secondo altre opinioni il processo di pace rimane “molto solido”.
La Real Ira è un’organizzazione paramilitare fondata nel 1997 dopo la scissione di alcuni dissidenti dall’IRA. Due anni fa uccise due soldati britanici in una caserma, compiendo quello che è stato definito un grave attentato in un decennio di pace dell’Irlanda del Nord. L’intento della Real Ira è quello di continuare la lotta armata contro la presenza britannica nell’Irlanda del Nord. Ma il gruppo paramilitare è ormai pesantemente indebolito grazie ai numerosi arresti eseguiti dalle forze dell’ordine.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...