Schifani chiede risarcimento di 720mila euro al Fatto Quotidiano

Berlusconia

Share

di Andrea G. Cammarata

720mila euro, questa è la somma che il presidente del Senato, Renato Schifani, ha chiesto a titolo di risarcimento, tramite una citazione civile lunga 54 pagine al Fatto Quotidiano, il neo giornale diretto da Antonio Padellaro; causa, una decina di articoli pubblicati negli ultimi mesi sul conto del presidente del Senato, fra i quali spiccherebbero: “Schifani e il palazzo dei boss”, “I soci di Schifani”, “Quando Schifani faceva l’autista”. Ma stando a quanto scritto oggi sulle prime pagine del Fatto, il Senatore, nonché seconda carica dello Stato, “bolla come ‘falsa’ solo una di quella decina di notizie”. Tuttavia in particolare Schifani si lamenta di una vignetta satirica apparsa sul giornale che ha offeso la sua reputazione.

Il Fatto, per ciò che riguarda la vignetta, parla di pacifico diritto di satira e libertà di parola, invece per le notizie risponde di aver più volte, tramite “mail” e “telefonate”, cercato il Presidente prima della pubblicazione degli articoli e delle inchieste sul suo conto, ma quest’ultimo non avrebbe mai risposto. In particolare sono 8 le domande poste a Schifani, a cui il Fatto fa riferimento.

E’ una notizia difficile per un giornale così piccolo, ma che non ha assolutamente abbattuto il Fatto che ha conservato il suo spirito battagliero fin da subito.

La nostra solidarietà e il nostro augurio di poter continuare serenamente nello svolgimento della professione giornalistica va ai giornalisti della redazione del Fatto Quotidiano, che ha contribuito tantissimo nel panorama dell’informazione italiana con le sue inchieste, risollevandola e rendendola reale.

Ci uniamo decisamente al documento stilato nei giorni scorsi a Perugia durante il Festival internazionale del giornalismo, LA CARTA DI PERUGIA, che auspica una rapida riforma della legge sulla stampa. Fra i punti salienti della Carta vanno necessariamente ricordati: “l’abolizione di quella mostruosità giuridica che è la ‘riparazione pecuniaria’ (duplicazione del risarcimento del danno)” e “l’abolizione della pena di detenzione” .

Convinti che la libertà d’informazione deve essere necessariamente ampliata e non diminuita tramite leggi bavaglio e attacchi spropositati come questo, rinnoviamo la nostra solidarietà al Fatto Quotidiano.

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...