iphone resistente all’acqua? Provate con il riso

Notizie

Share

di Andrea G. Cammarata

Gira la voce nel Web che l’iphone sia resistente all’acqua, ma sarà vero?

Diversi, i post sulla rete che narrano di vicende scabrose, appassionati iphonisti che si portano il prezioso aggeggio a marchio Apple nei luoghi più indicibili, e poi gli cade anche dentro; un navigatore racconta che mentre puliva il water, la forza di gravità, inesorabile, glielo sottrasse conducendolo nel vortice dello sciacquone, ma nulla, il gingillo continuava ad andare, l’app aperta era ancora funzionante, nonostante gli schizzi di meteora dei quali ancora il telefono odorava. Un mistero.

Altri racconti appassionanti riportano di abbandoni del cellulare più famoso al mondo in bacinelle colme d’acqua per alcuni minuti, di dimenticanze a mollo nel biberon, c’è di tutto, ma molti di questi proprietari declamano le proprie fortune: “Funziona ancora, magnifico!”. Tuttavia c’è chi lamenta che un semplice acquazzone durante un breve spostamento in scooter, con tanto di cerata, abbia irrimediabilmente danneggiato l’iphone, per non parlare dei bagni d’acqua salata, quelli no, la creatura di Steve Job non li prevede.

Ma gli altri bagni se opportunamente trattati hanno qualche via di scampo, le indicazioni più efficaci segnalate da tecnici e ingegneri di vario titolo, o da amatori improvvisati, riportano che il metodo più efficace dopo l’imprevisto è quello di immergere letteralmente l’iphone nel riso, perché contiene amido che è un potente essiccante, da ciò l’acqua si assorbirebbe in un paio di giorni e via, il gioco è fatto.

E’ altrettanto singolare il caso di un nostro collega, che chinatosi a guardare farfalle si vedeva precipitare dalla tasca della giacca prima il portafoglio e poi  l’iphone nell’unico secchio colmo d’acqua presente nel raggio di miglia, con il conseguente eco delle sue imprecazioni, che hanno risvegliato l’intero vicinato. “Ripescaggio” immediato -ovvio-  e pur avendo perso ogni speranza dopo aver visto il monitor impazzito del suo iphone che in pratica gli diceva: “ciao, compratene un altro”, anche lui ha adottato la tecnica del riso, che da lì a un giorno o due, effettivamente era umido. Così ha riacceso il telefono ammirando con stupore che funzionava perfettamente, solo un paio di striduli del microfono alla prima telefonata ma per il resto tutto ok: durata batteria, Wi-fi e tutto. Che dire, auguriamo la stessa fortuna ai sub-naviganti dell’iphone!

Articolo pubblicato su Newnotizie.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...