La lettera di Maria Luisa Busi a Minzolini: “rispetto per gli italiani”

Minzolinianamente

Share

di Andrea G. Cammarata

“Caro direttore, credo che occorra maggiore rispetto. Per le notizie, per il pubblico, per la verità. Il rispetto per i telespettatori, nostri unici referenti. Dovremmo ricordarlo sempre. Anche tu ne avresti il dovere”

Questi alcuni tratti della lettera a destinatario Augusto Minzolini,  di rinuncia alla conduzione dell’edizione delle 20 del Tg1 della giornalista  Maria Luisa Busi, volto storico dell’informazione di Raiuno. Una missiva accesa, patriottica ma soprattutto personale, rivolta al suo direttore e, per conoscenza, al presidente della Rai Paolo Garimberti, al direttore generale Mauro Masi, al Cdr del Tg1 e al responsabile risorse umane, Luciano Flussi. E’ un addio, non privo di una certa sensibilità, alla conduzione del Tg1 di prima serata, dopo 21 anni di onorato servizio.

Colpiscono, le parti della lettera in cui la giornalista spiega dove sia arrivata l’informazione del Tg1 con l’avvento di Minzolini, “un’informazione parziale e di parte.” Si chiede: “Dov’è il paese reale? Dov’è l’Italia che abbiamo il dovere di raccontare?”. Perché il gossip, i servizi banali e ridicoli. Nel Tg1 manca quell’Italia che vive la crisi, i precari, i suicidi degli imprenditori, la disoccupazione. Un’Italia che esiste ma che “il Tg1 ha dimenticato”. Scrive, con ardore e dovuto disprezzo, della falsità e della disinformazione di cui il Tg1 si è fatto parte:

“L’Italia che vive una drammatica crisi sociale è finita nel binario morto della nostra indifferenza. Schiacciata tra un’informazione di parte e l’infotainment quotidiano. Una scelta editoriale con la quale stiamo arricchendo le sceneggiature dei programmi di satira e impoverendo la nostra reputazione di primo giornale del servizio pubblico della più importante azienda culturale del Paese.”

Le cause della discesa a picco dell’audience del primo telegiornale italiano, che ha perso  in 100 giorni un milione di ascoltatori (fonte Studio frasi), emergono chiaramente fra le parole della lettera della giornalista, testimone indiscutibile dell’inversione di rotta dell’informazione del Tg1. Oggi nel lanciare la notizia abbiamo parlato di dimissioni, forse con caparbia, ma in realtà, nella lettera, la conduttrice chiede soltanto di essere sollevata dalla conduzione del Tg1: per non metterci la faccia “una scelta difficile ma obbligata”, spiega Maria Luisa Busi, a questo punto “un conduttore, una conduttrice può soltanto levare la propria faccia”, aggiunge “nell’affidamento dei telespettatori è infatti al conduttore che viene ricollegata la notizia. E’ lui che ricopre primariamente il ruolo di garante del rapporto di fiducia che sussiste con i telespettatori.”

Scrive, dura, a Augusto Minzolini:

Il Tg1 era “anche dei colleghi che hai rimosso dai loro incarichi e di molti altri che qui dentro sono stati emarginati. Questo è il giornale che ha sempre parlato a tutto il Paese. Il giornale degli italiani. Il giornale che ha dato la voce a tutte le voci. Non è mai stato il giornale di una voce sola”.

Colpisce la nozione di tradimento, che la giornalista traduce a Minzolini, che di ciò la accusava.

Dissentire non è tradire. Respingo l’accusa di aver avuto un comportamento scorretto. Le critiche che ho espresso pubblicamente le avevo già mosse anche nelle riunioni di sommario e a te, personalmente. Con spirito di leale collaborazione, pensando che in un lavoro come il nostro la circolazione delle idee e la pluralità delle opinioni costituisca un arricchimento. Ma è palese che non c’è più alcuno spazio per la dialettica democratica al Tg1. Sono i tempi del pensiero unico. Chi non ci sta è fuori, prima o dopo.”

Leggi anche:

-Maria Luisa Busi: non ci metto più la faccia. Addio al Tg1

Questo articolo è pubblicato anche su Newnotizie.it

Annunci

Un pensiero su “La lettera di Maria Luisa Busi a Minzolini: “rispetto per gli italiani”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...