Se Pannella va con B.

Berlusconia

Share

Di Andrea G. Cammarata

“Tra il puttaniere Berlusconi e il casto Formigoni non c’ è nemmeno da discutere dove stia io…” incede così il leader dei radicali Marco Pannella a colloquio con La Stampa, raccontando la riapertura delle trattative con Berlusconi. Dialogo civile, viste la premesse. In ballo ci sono i sei deputati radicali che potrebbero ridonare ampio respiro alla maggioranza, ormai affossata dalle perdite di Fli. Cosa bolle in pentola non è chiaro, ma Pannella è pronto a recarsi in settimana da B. per la terza volta. Le aspettative dei radicali vertono su “temi etici, o sulla grande questione sociale, amnistia, o indulto…” con grande pertinenza alla riforma della Giustizia ordinata da B. Altri maliziosi pensano alla legalizzazione delle droghe leggere…Ci starebbe a Pannello…

Libero dal pugno duro contro la droga dei Finiani, Berlusconi potrebbe nuovamente sorprendere tutti. Una rivoluzione, anche semantica, ridonerebbe valore alla parola tanto odiata da Silvio: legalità. D’altronde la legalizzazione potrebbe alleggerire carceri e giustizia significativamente. Pannella, di ciò, alla Stampa non ha detto nulla, piuttosto ha detto: “sorreggere le istituzioni – anche istituzioni disastrose- è un dovere repubblicano”, e la generosità di Silvio per sei deputati può essere davvero grande.

 

Pannella intervistato dal Tg1, aggiornamento del 9 febbraio 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...