CCSVI: meeting ISNVD, confermato il metodo diagnostico di Zamboni

Ccsvi e sclerosi multipla

Prof. Paolo Zamboni

Di Andrea G. Cammarata

Bologna – Ha preso il via ieri, sotto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, il meeting annuale ISNVD (la Società internazionale per le Malattie Neurovascolari) .

I lavori si sono aperti a porte chiuse nella sede del CNR di Bologna, presenti 40 fra i maggiori esperti internazionali in tema di diagnostica di malattie del sistema venoso. A termine del dibattito scientifico è stato approvato a stragrande maggioranza un metodo universale di diagnosi della CCSVI, la patologia dei vasi sanguigni scoperta dal Professor Zamboni, dell’Università di Ferrara, apparentemente molto legata alla Sclerosi Multipla.

Nella CCSVI i vasi della vena giugolare e della Azygos si presentano con delle ostruzioni che impediscono il normale afflusso del sangue, con la liberazione di questi vasi , il malato avverte un benessere variabile. L’attenzione della comunità scientifica è altissima poiché la patologia, stando alle diagnosi all’interno di studi sperimentali, ha un riscontro nei malati di sclerosi multipla con punte del 90%.

GLi esperti della ISNVD, nella Consensus Conference di ieri, hanno stabilito di concerto quelle che saranno le linee guida per la diagnosi di questa malattia: un metodo d’indagine e di refertazione degli esami condiviso in tutto il mondo.

2.5 milioni di malati di sclerosi multipla (cifra stimata a livello planetario) potranno così accedere a criteri di diagnosi condivisi, sottoponendosi a un esame standardizzato.

Il metodo diagnostico della CCSVI – acronimo inglese di insufficienza cronica delle vene cerebro-spinali- accolto all’unanimità dai medici e radiologi del meeting, è uno screening ad ultrasuoni tramite sistema doppler, messo a punto in questi anni da Zamboni e dalla sua équipe.

Nelle giornate di oggi e di domani si affronterà invece il dibattito scientifico sulle malattie vascolari e le loro possibili ripercussioni in ambito neurologico, volgendosi peraltro anche a malattie come l’Alzheimer e la Sla.

Pubblicato Dazebaonews

Leggi anche:

CCSVI nella Sclerosi Multipla. Zamboni: “siamo a un passo dall’applicazione”

Sclerosi multipla e malformazione venosa, un dato di fatto. Approfondimento sulla CCSVI

CCSVI: UN NUOVO MODO DI GUARDARE ALLA SCLEROSI MULTIPLA

Annunci

4 pensieri su “CCSVI: meeting ISNVD, confermato il metodo diagnostico di Zamboni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...