Ccsvi e Sclerosi multipla. A Pozzuoli riparte la sperimentazione Zamboni

Ccsvi e sclerosi multipla

Di Andrea G.  Cammarata

Il Comitato etico dell’ospedale di Pozzuoli riaccende le speranze dei malati di Sclerosi multipla.

Dopo il blocco della sperimentazione del metodo Zamboni, suggerito dal Consiglio superiore della Sanità,  il 7 giugno il Comitato etico della Asl di Pozzuoli ha verbalizzato un parere positivo per la ripresa degli interventi di “liberazione” nelle vene giugulari dei malati di sclerosi multipla. Si attende tuttavia la delibera del Comitato, con le motivazioni di una “sentenza” che ancora per motivi burocratici ospedalieri non è stata materialmente rilasciata.

Il dott Renato Regine, medico vascolare dell’ospedale di Pozzuoli, potrà così ricominciare ad operare come prima del blocco indicato dal Consiglio superiore. Si ripartirà il 4 luglio con i primi tre interventi, volgendo al termine una sperimentazione sui malati che ha già coinvolto 84 pazienti con esiti lusinghieri [leggi l’intervista a Regine]. “E’ un parere che farà giurisprudenza per gli altri comitati etici in Italia”, ha commentato durante una telefonata il medico campano. Si attendono perciò delle ripercussioni a livello nazionale per quello che potrebbe essere un effetto a catena. La delibera sarà pubblicata sul Gazzettino del farmaco, e gli altri comitati etici potranno confrontarsi con questo esito, oltre che con gli studi e la documentazione prodotta in merito dall’équipe del dott Regine.

“Il termine della sperimentazione servirà a confermare che questa terapia è efficace nel raggiungere determinati miglioramenti per i pazienti”, aggiunge il medico, al termine della sperimentazione “quando formalmente il comitato etico prenderà atto dei risultati non dovrebbero esserci problemi per continuare ad operare di routine”. A scanso di equivoci, Regine si è attenuto fin da subito “alla lettera” nei riguardi delle indicazioni generali del ministero della Sanità. Il medico ha provveduto a programmare una sperimentazione, previo consenso del Comitato etico, di tipo multidisciplinare e seguendo scrupolosamente il protocollo Zamboni, “con un neurologo, un neurochirurgo e uno psicologo che sono sempre con i pazienti prima, durante e dopo l’operazione”.

Gli scettici non  potranno perciò dire che il medico vascolare è partito “per conto suo”, il medico vascolare in questo caso ha svolto “solamente la procedura”, operando. L’équipe utilizza peraltro quattro scale di valutazione dei miglioramenti dei pazienti operati: l’Edss, Quality of life, depressione e fatica. I controlli dopo l’operazione vengono svolti da un medico terzo, e per ciò che concerne la diagnostica della Ccsvi da parte dei medici radiologi, c’ è un doppio cieco, chi utilizza l’ecodopller non utilizza la flebografia e viceversa. La nostra sperimentazione “E’ inattacabile dal punto di vista scientifico, come finora lo sono stati i risultati”, conclude il dott Regine, ma “devo essere più realista del re, stiamo a vedere”.

Annunci

3 pensieri su “Ccsvi e Sclerosi multipla. A Pozzuoli riparte la sperimentazione Zamboni

  1. Carissimo dottor Regine,
    non ci poteva dare notizia più bella! Grazie, prima come paziente e poi in qualità di Presidente della CCSVI-Campania Onlus (realtà associativa indipendente e no-profit).
    Riguardo agli scettici mi lasci dire che, nel disordine che ci circonda, questa era l’unica strada da seguire per procedere in piena trasparenza e garanzia per tutti.
    Mi auguro che altri seguano il suo esempio e che lei stesso sia pronto a condividere quest’iniziativa con altri professionisti interessati; medici disponibili ma disorientati dall’oscura burocrazia che si è venuta a creare.
    Personalmente sono a sua completa disposizione e mi auguro di conoscerla presto di persona.
    Cordialmente,
    Celeste Covino

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...